Catalogazione digitale dei beni librari

Corso pratico in aula sulla biblioteconomia e la catalogazione del patrimonio librario e archivistico nel rispetto della normativa e degli standard catalografici ICCD, ICCU, ICAR.

Corso in collaborazione con la Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia “Teca del Mediterraneo” sede dello stesso corso.

Sede didattica del corso Biblioteca “Teca del Mediterraneo” Bari.

 

Catalogare beni librari e beni documentali richiede oggi una serie di competenze tecniche e pratiche imprescindibili, richieste anche nei più recenti concorsi. Archiviazione elettronica, informatizzazione dei cataloghi e degli archivi, digitalizzazione,  metadatazione e watermarking del patrimonio, la conoscenza di software specifici come SEBINAnext e  Archimista o di hardware particolari come gli scanner planetari costituiscono le caratteristiche del nuovo bibliotecario moderno. 

Le Biblioteche e gli archivi non possono più essere considerati solo come contenitori di libri o documenti, ma istituzioni didattiche e centri di documentazione e ricerca, chiamati a rispondere a nuove esigenze di pubblici sempre più ampi e diversificati, compresi gli utenti “remoti” per i quali la fruizione online deve essere garantita. La struttura bibliotecaria, come quella degli archivi, si apre a nuove strategie di coinvolgimento e di partecipazione sul proprio territorio, a inedite modalità di interazione e a offerte culturali sempre più orientate alla fidelizzazione. L’edutainment ovvero l’intrattenimento educativo, il divertissement letterario, la socializzazione, l’interazione con i diversi mondi della conoscenza e le diverse istituzioni cultuali sul territorio, la divulgazione dei fondi con un approccio interdisciplinare e l’auto-finanziamento diventano strategie utili per conferire alla biblioteca quel ruolo di fervido aggregatone culturale sul territorio.

Molti Archivi e Biblioteche di vario genere, hanno avviato progetti di catalogazione e digitalizzazione del proprio patrimonio culturale al fine di creare cataloghi e indici di consultazione con fruizione offline o online.

Questo corso nasce dalla esperienza diretta che Artedata ha maturato in oltre dieci anni nel settore biblioteconomico ed archivistico collaborando con Archivi e Biblioteche Comunali, ed è finalizzato alla creazione di professionalità composite e flessibili che abbiano le competenze e gli strumenti necessari per organizzare,catalogare, classificare, indicizzare e conservare in modo moderno e innovativo, grazie all’uso delle nuove tecnologie digitali, le informazioni e i documenti all’interno delle biblioteche e degli archivi.
La biblioteconomia e l’organizzazione archivistica pur essendo due discipline diverse e complesse, hanno in comune tra gli obiettivi principali l’ottimizzazione nella ricerca e nel reperimento di libri e documenti in biblioteche e archivi.
Il corso intende proprio fare luce su archivistica e biblioteconomia nel modo più tecnico e operativo possibile per mettere nelle condizioni gli allievi di poter lavorare a livello informatico nella catalogazione digitale di libri antichi e moderni come nella classificazione di archivi informatizzati. Il corso offrirà vari skills, strumenti e nozioni circa la classificazione e i modelli di indicizzazione e organizzazione documentaria, come dei vari sistemi di classificazione, catalogazione, collocazione, distribuzione e conservazione delle opere raccolte nelle biblioteche, tratterà l’organizzazione e il funzionamento delle biblioteche con fondamenti di legislazione e management.
Nel corso delle lezioni in aula si insisterà molto su aspetti tecnici e innovativi, con la consapevolezza delle moderne esigenze di fruizione online di libri, documenti e manoscritti di pregio. La digitalizzazione e il trattamento elettronico dei documenti, la filigranatura o watermarking infatti sono competenze fondamentali per l’accessibilità remota dell’informazione e creano un valore aggiunto utile alla conservazione e tutela del patrimonio culturale anche da un punto di vista normativo e di diritto d’autore.

Il Corso è indirizzato a umanisti, laureati e Laureandi in materie umanistiche e dei beni culturali ma anche a laureati in Scienze Politiche, Economia e Giurisprudenza, oltre che dipendenti di archivi e biblioteche per un aggiornamento tecnico professionale.

Obiettivi:
Obiettivi generali del percorso formativo sono: fornire ai partecipanti al corso gli strumenti necessari e le specifiche abilità per operare all’interno del settore ICT per i Beni Culturali, ed in particolare per operare in progetti e servizi di Catalogazione e Archiviazione Digitale di beni librari e culturali. Gli obiettivi formativi possiamo sintetizzarli in ampliamento delle conoscenze sulle tecnologie digitali e sugli strumenti innovativi per la catalogazione digitale di opere d’arte.
Competenze che si intende creare (microobiettivi previsti):
a) apprendere i vari sistemi di digitalizzazione di beni fotografici e cartacei;
b) creare capacità ed expertise per la ottimizzazione di immagini digitali;
c) creare capacità ed expertise per individuare soluzioni di catalogazione di beni librari e documentali;
d) acquisire dimestichezza con software quali SEBINAnext, Archimista, e con processi di digitalizzazione, metadatazione e watermarking

Programma didattico:

ELEMENTI DI  INFORMATICA UMANISTICA
– Informatica umanistica – concetti fondamentali
– Intranet e Internet – le reti museali
– Multimedialita’
– Tecnologia multimediale
– Reti informatiche
– Il Progetto Europeo “Minerva”

BIBLIOTECONOMIA E MANAGEMENT INNOVATIVO DELLE BIBLIOTECHE
– Fondamenti sulla valorizzazione, gestione e management delle biblioteche
– Strategie di comunicazione e marketing applicato alle biblioteche
– Biblioteche di Comunità. Il caso di studio pugliese di “Community Library”
– Le Biblioteche come nuovi attrattori e aggregatori culturali territoriali.
– Nuovi spazi per le biblioteche: caffè letterari, esposizioni, biblioteche per bambini, laboratori multimediali e didattici, salottini relax, sale studio e coworking per presentazioni libri, eventi e rassegne
– Casi di studio e progetti da emulare, il giardino del lettore, spazi verdi per la lettura, il relax e la socializzazione
– Le smartlibrary

ELEMENTI DI LEGISLAZIONE
– Normativa in materia di tutela della Privacy
– Elementi di diritto amministrativo
– Lo Status giuridico delle Biblioteche e degli Archivi

DIGITALIZZAZIONE
– Digitalizzazione di beni librari
– Digitalizzazione di beni documentali e archivistici (compresi documenti di grande formato)
– Ottimizzazione dei file e metadatazione
– I vari tipi di Scanner
– Filigranatura e watermarking

ARCHIVISTICA
– Archivio e raccolta
– L’archivio  e la sua evoluzione
– La vita di un archivio
– L’archivio  e la sua evoluzione
– Il Protocollo e l’organizzazione
– L’archivio  di deposito e l’archivio storico
– Cenni alla protocollazione ESPI
– L’organizzazione archivistica

INFORMATIZZAZIONE DEGLI ARCHIVI
– L’archivio informatico e l’archivio informatizzato
– Il software Archimista per gli archivi pubblici
– Esercitazioni pratiche sul software Archimista

LA CATALOGAZIONE DI BENI LIBRARI 
– Principi di biblioteconomia
– La descrizione
– Il libro e il catalogo.
– Standard di descrizione bibliografica: ISBD (M).
– La Classificazione Decimale Dewey “CDD”
– REICAT
– Il libro e il catalogo.
– Standard di descrizione bibliografica: ISBD (M).
– Cenni sulla soggettazione e sulla classificazione.
– Esercitazione pratica
– Il programma SebinaNEXT 
– Esercitazioni pratiche sul software SebinaNEXT 

***
Alla fine del corso per ogni allievo è previsto il rilascio di Dispense e materiale didattico

 

Sbocchi:
Questo corso mette nelle condizioni di poter prepararsi e partecipazione a concorsi per Operatori in Biblioteche e Archivi comunali, provinciali e regionali. Altri sbocchi professionali possono essere individuati in Biblioteche universitarie, archivi di enti ecclesiastici, biblioteche di fondazioni culturali e di musei, mediateche, biblioteche scolastiche, archivi aziendali, archivi di organizzazione e gruppi sindacali.

Periodi: Dal 2 al 12 marzo 2020 (Bari)
Sede didattica: Teca del Mediterraneo, via Gentile 52 – Bari
Durata: 56 ore
Orario di frequenza:
9:30-13:30 e 14:30-17:30 (da lunedì a giovedì)
Tipologia di corso:
Mini Master 
Numero di posti disponibili:
15
Partners didattici:
Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia “Teca del Mediterraneo”; Lettera-i di Bologna
Termine per le iscrizioni: Tre giorni prima dell’inizio del corso.
Costo: 980 € 680* (Iva e quota iscrizione incluse)
*promozione valida solo per l’edizione di Bari
** Ulteriori agevolazioni sono previste per i dipendenti e operatori della Biblioteca Teca del Mediterraneo – Per info scrivere a: info@artedata.it

Riconoscimento del corso: Corso master di I livello. I corsi Artedata sono erogati da un Centro di Ricerca validato dal M.I.U.R. iscritto nell’Anagrafe Nazionale delle Ricerche. Al termine del corso viene rilasciato un attestato con crediti formativi (CF) conformi al Sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionali (ECVET) e nel rispetto degli standard sanciti dal CV Europass. Decisione (CE) n. 2241/2004 GU L 390 del 21.12.2004.

                    

 

Se sei interessato compila il Modulo di preiscrizione online (non vincolante)

Docenti del corso

Domenico Bennardi Domenico Bennardi
Mariagrazia Grande Mariagrazia Grande
Debora Virgintino
Mariateresa Moretti

Scarica la brochure del corso

 

pulsante_iscrizione

Vuoi più informazioni su questo corso? Consulta le nostre FAQ oppure contattaci

Translate »