Catalogazione dei beni librari

Corso pratico in aula sulla biblioteconomia e la catalogazione del patrimonio librario e informatizzazione di quello archivistico nel rispetto della normativa e degli standard catalografici ICCD, ICCU, ICAR. Con riferimenti pratici alla digitalizzazione e metadatazione di beni librari e beni archivistici.

 

Catalogare beni librari e beni documentali richiede oggi una serie di competenze tecniche e pratiche imprescindibili, richieste anche nei più recenti concorsi. Archiviazione elettronica, informatizzazione dei cataloghi e degli archivi, digitalizzazione,  metadatazione e watermarking del patrimonio, la conoscenza di software specifici o di hardware particolari come gli scanner planetari costituiscono le caratteristiche del nuovo bibliotecario moderno. 

Le Biblioteche e gli archivi non possono più essere considerati solo come contenitori di libri o documenti, ma istituzioni didattiche e centri di documentazione e ricerca, chiamati a rispondere a nuove esigenze di pubblici sempre più ampi e diversificati, compresi gli utenti “remoti” per i quali la fruizione online deve essere garantita. La struttura bibliotecaria, come quella degli archivi, si apre a nuove strategie di coinvolgimento e di partecipazione sul proprio territorio, a inedite modalità di interazione e a offerte culturali sempre più orientate alla fidelizzazione. L’edutainment ovvero l’intrattenimento educativo, il divertissement letterario, la socializzazione, l’interazione con i diversi mondi della conoscenza e le diverse istituzioni cultuali sul territorio, la divulgazione dei fondi con un approccio interdisciplinare e l’auto-finanziamento diventano strategie utili per conferire alla biblioteca quel ruolo di fervido aggregatone culturale sul territorio.

Molti Archivi e Biblioteche di vario genere, hanno avviato progetti di catalogazione e digitalizzazione del proprio patrimonio culturale al fine di creare cataloghi e indici di consultazione con fruizione offline o online.

Questo corso nasce dalla esperienza diretta che Artedata ha maturato in oltre dieci anni nel settore biblioteconomico ed archivistico collaborando con Archivi e Biblioteche Comunali, ed è finalizzato alla creazione di professionalità composite e flessibili che abbiano le competenze e gli strumenti necessari per organizzare,catalogare, classificare, indicizzare e conservare in modo moderno e innovativo, grazie all’uso delle nuove tecnologie digitali, le informazioni e i documenti all’interno delle biblioteche e degli archivi.
La biblioteconomia e l’organizzazione archivistica pur essendo due discipline diverse e complesse, hanno in comune tra gli obiettivi principali l’ottimizzazione nella ricerca e nel reperimento di libri e documenti in biblioteche e archivi.
Il corso intende proprio fare luce su archivistica e biblioteconomia nel modo più tecnico e operativo possibile per mettere nelle condizioni gli allievi di poter lavorare a livello informatico nella catalogazione digitale di libri antichi e moderni come nella classificazione di archivi informatizzati. Il corso offrirà vari skills, strumenti e nozioni circa la classificazione e i modelli di indicizzazione e organizzazione documentaria, come dei vari sistemi di classificazione, catalogazione, collocazione, distribuzione e conservazione delle opere raccolte nelle biblioteche, tratterà l’organizzazione e il funzionamento delle biblioteche con fondamenti di legislazione e management.
Nel corso delle lezioni in aula si insisterà molto su aspetti tecnici e innovativi, con la consapevolezza delle moderne esigenze di fruizione online di libri, documenti e manoscritti di pregio. La digitalizzazione e il trattamento elettronico dei documenti, la filigranatura o watermarking infatti sono competenze fondamentali per l’accessibilità remota dell’informazione e creano un valore aggiunto utile alla conservazione e tutela del patrimonio culturale anche da un punto di vista normativo e di diritto d’autore.

Il Corso è indirizzato a umanisti, laureati e Laureandi in materie umanistiche e dei beni culturali ma anche a laureati in Scienze Politiche, Economia e Giurisprudenza, oltre che dipendenti di archivi e biblioteche per un aggiornamento tecnico professionale.

Obiettivi:
Obiettivi generali del percorso formativo sono: fornire ai partecipanti al corso gli strumenti necessari e le specifiche abilità per operare all’interno del settore ICT per i Beni Culturali, ed in particolare per operare in progetti e servizi di Catalogazione e Archiviazione Digitale di beni librari e culturali. Gli obiettivi formativi possiamo sintetizzarli in ampliamento delle conoscenze sulle tecnologie digitali e sugli strumenti innovativi per la catalogazione digitale di opere d’arte.
Competenze che si intende creare (microobiettivi previsti):
a) apprendere i vari sistemi di digitalizzazione di beni fotografici e cartacei;
b) creare capacità ed expertise per la ottimizzazione di immagini digitali;
c) creare capacità ed expertise per individuare soluzioni di catalogazione di beni librari e documentali;
d) acquisire dimestichezza con software specifici, e con processi di digitalizzazione, metadatazione e watermarking

Programma didattico:

ELEMENTI DI  INFORMATICA UMANISTICA
– Informatica umanistica – concetti fondamentali
– Intranet e Internet – le reti museali
– Multimedialita’
– Tecnologia multimediale
– Reti informatiche
– Il Progetto Europeo “Minerva”

BIBLIOTECONOMIA E MANAGEMENT INNOVATIVO DELLE BIBLIOTECHE
– Fondamenti sulla valorizzazione, gestione e management delle biblioteche
– Strategie di comunicazione e marketing applicato alle biblioteche
– Biblioteche di Comunità. Il caso di studio pugliese di “Community Library”
– Le Biblioteche come nuovi attrattori e aggregatori culturali territoriali.
– Nuovi spazi per le biblioteche: caffè letterari, esposizioni, biblioteche per bambini, laboratori multimediali e didattici, salottini relax, sale studio e coworking per presentazioni libri, eventi e rassegne
– Casi di studio e progetti da emulare, il giardino del lettore, spazi verdi per la lettura, il relax e la socializzazione
– Le smartlibrary
– Le Biblioteche digitali. Le piattaforme per il prestito digitale e la fruizione di contenuti digitali delle biblioteche: Indaco e MLOL

ELEMENTI DI LEGISLAZIONE
– Normativa in materia di tutela della Privacy
– Elementi di diritto amministrativo
– Lo Status giuridico delle Biblioteche e degli Archivi

DIGITALIZZAZIONE
– Digitalizzazione di beni librari
– Digitalizzazione di beni documentali e archivistici (compresi documenti di grande formato)
– Ottimizzazione dei file e metadatazione
– I vari tipi di Scanner
– Filigranatura e watermarking

ARCHIVISTICA
– Archivio e raccolta
– L’archivio  e la sua evoluzione
– La vita di un archivio
– L’archivio  e la sua evoluzione
– Il Protocollo e l’organizzazione
– L’archivio  di deposito e l’archivio storico
– Cenni alla protocollazione ESPI
– L’organizzazione archivistica

INFORMATIZZAZIONE DEGLI ARCHIVI
– L’archivio informatico e l’archivio informatizzato
– Il software Archimista per gli archivi pubblici
– Esercitazioni pratiche sul software Archimista

LA CATALOGAZIONE DI BENI LIBRARI 
– Principi di biblioteconomia
– La descrizione
– Il libro e il catalogo.
– Standard di descrizione bibliografica: ISBD (M).
– La Classificazione Decimale Dewey “CDD”
– REICAT
– Il libro e il catalogo.
– Standard di descrizione bibliografica: ISBD (M).
– Cenni sulla soggettazione e sulla classificazione.
– Esercitazione pratica
– Introduzione alle tecniche del Programma Sebina Next con esercitazioni simulate su riproduzioni cartacee dell’interfaccia digitale

***
Alla fine del corso per ogni allievo è previsto il rilascio di Dispense e materiale didattico

 

Sbocchi:
Questo corso mette nelle condizioni di poter prepararsi e partecipazione a concorsi per Operatori in Biblioteche e Archivi comunali, provinciali e regionali. Altri sbocchi professionali possono essere individuati in Biblioteche universitarie, archivi di enti ecclesiastici, biblioteche di fondazioni culturali e di musei, mediateche, biblioteche scolastiche, archivi aziendali, archivi di organizzazione e gruppi sindacali.

Sede didattica “Teca del Mediterraneo” Bari.

Periodi: in programmazione
Sede didattica: in programmazione 
Durata: 56 ore
Orario di frequenza:
9:30-13:30 e 14:30-17:30 (da lunedì a giovedì)
Tipologia di corso:
Mini Master 
Numero di posti disponibili:
15
Partners didattici:
Biblioteca del Consiglio Regionale della Puglia “Teca del Mediterraneo”; Lettera-i di Bologna
Termine per le iscrizioni: Tre giorni prima dell’inizio del corso.
Costo: € 980  (Iva e quota iscrizione incluse)

** Ulteriori agevolazioni sono previste per i dipendenti e operatori della Biblioteca Teca del Mediterraneo – Per info scrivere a: info@artedata.it

Al termine del corso viene rilasciato un attestato di frequenza ed una certificazione aggiuntiva con i crediti formativi (CF) conformi al Sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionali (ECVET) e nel rispetto degli standard sanciti dal CV Europass. Decisione (CE) n. 2241/2004 GU L 390 del 21.12.2004.

                

 

pulsante_iscrizione

Docenti del corso

Domenico Bennardi Domenico Bennardi
Mariagrazia Grande Mariagrazia Grande
Debora Virgintino
Mariateresa Moretti

 

pulsante_iscrizione

Vuoi più informazioni su questo corso? Consulta le nostre FAQ oppure contattaci

Translate »