Debora Virgintino

Debora Virgintino, è una giovane laureata presso la facoltà di
Archeologia dell’Università degli Studi di Bari. Nel 2013 ha
conseguito la laurea triennale in Beni Culturali presso l’Università
degli Studi della Basilicata (sede Matera), con il massimo dei voti.
Subito dopo aver concluso il ciclo di studi, ha partecipato al bando
Ritorno al futuro 2013 indetto dalla Regione Puglia.
Vincitrice del progetto, ha conseguito il Diploma di Master in
Management dei Beni Culturali (2014) presso l’Istituto per l’Arte e
il Restauro di Palazzo Spinelli con sede a Firenze. Ha effettuato lo
stage presso la Galleria degli Uffizi, nel Dipartimento di Antichità
Classiche sotto la supervisione del Dottor Fabrizio Paolucci. Durante
lo stage si è occupata della catalogazione in digitale di tutte le
sculture presenti nei corridoi della Galleria. La catalogazione è
avvenuta utilizzando il programma ministeriale SICAR. I dati sono
stati inseriti contemporaneamente al lavoro di restauro così da poter
avere continui aggiornamenti e una completa documentazione
fotografica. Ha curato anche le ricerche d’archivio presso la
Biblioteca della Galleria finalizzate all’allestimento della mostra
Piccoli Grandi Bronzi presso il Museo Archeologico di Firenze (20
marzo – 21 giugno 2015).
Ha collaborato con l’Associazione culturale MUV (Museo della
memoria virtuale collettiva) con sede a Matera. Si è occupata della
catalogazione digitale delle fotografie storiche della città di Matera,
eseguendo il restauro virtuale. Ha coadiuvato il lavoro di
allestimento della mostra Natale com’era a Matera (Casa Cava,
1421 Dicembre 2016). Durante lo stage ha frequentato un minimaster in Applicazioni informatiche per i beni culturali presso
Artedata s.r.l. (Matera), approfondendo le conoscenze informatiche
legate alla digitalizzazione e al restauro virtuale di fotografie antiche
e di dipinti.
Da settembre 2017 a settembre 2018 ha lavorato presso la Biblioteca
Nazionale di Bari
nel settore della catalogazione del deposito legale,
catalogando in SBN con livello 51. Ha coadiuvato l’attività di
prestito interbibliotecario e prestito locale.
A novembre(2018) ha lavorato presso ARTEDATA (S.r.l.) con sede
a Matera, ed era responsabile della catalogazione e digitalizzazione
del patrimonio librario della Biblioteca Comunale di Peschici.
Attualmente è impegnata nel lavoro di digitalizzazione di tutto il
patrimonio della Biblioteca comunale di Capurso.
È docente del corso in Catalogazione dei beni culturali presso
ARTEDATA con sede a Matera e Bologna.

Translate »