Multivision Designer

Corso online sulla Multi Vision Design in ambito museale ed espositivo, con la progettazione di pattern visive monomediali, multimediali, interattive, touch e multitouch.

Il corso in “Multivision Designer” mira alla definizione di un profilo professionale che operi nel campo della comunicazione e fruizione di contenuti culturali in modo multimediale, multisensoriale e interattivo. Una figura professionale nuova che attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie multimediali, si specializzi nella progettazione di contenuti innovativi, multimediali e interattivi, per coinvolgere i visitatori dei sistemi culturali tematici quali musei, parchi e centri culturali, nella progettazione di sistemi e allestimenti di impatto scenografico digitale e nella realizzazione di materiali di approfondimento e intrattenimento a sfondo culturale, tradizionali ed elettronici. Una figura in grado di progettare e realizzare impianti tecnologici “multi-visuali” che il visitatore può usare o portare con se durante e dopo la visita, prolungandone la suggestione e il ricordo (ologrammi, proiezioni, FlipBook, MultiTouch, audioguide, CD-Rom, web, Podcast).
Il settore degli allestimenti multimediali sta mutando, sempre più il livello di tecnologia e di multimedialità raggiunto da un’esposizione determina il successo dell’evento espositivo in termini di numero visitatori. Una tecnologia comunque mai fine a se stessa, prima di tutto progettata per veicolare in un senso filologico un messaggio culturale al fruitore che non rimane però semplice utente passivo ma soggetto attivo e interattivo con il contenuto culturale stesso.
***
I corsi master online Artedata sono costantemente rinnovati, aggiornati nei contenuti multimediali e interattivi, costituiti da video lezioni ma anche da materiali e risorse liberamente scaricabili.
L’inizio dei corsi master online è immediato, consecutivo al perfezionamento dell’iscrizione. Non c’è da attendere un numero minimo di iscritti e non c’è il pericolo di un numero massimo di iscritti.

Obiettivi:

L’obiettivo del corso è formare una figura professionale nuova ma già molto richiesta, quella dell’ “Esperto in Multivision e Experience Design”. Un profilo molto vicino a quello dell’esperto in comunicazione culturale ma con adeguate e solide competenze nelle nuove tecnologie dell’informazione e della multimedialità. Le competenze che saranno acquisite attraverso il progetto formativo sono infatti molto tecniche e specifiche sulla comunicazione e realizzazione di impianti tecnologici “multi-visuali” con l’illustrazione di metodi e software specifici. Microobiettivo del corso è formare esperti definiti “Multivision Designer”, figura di supporto all’allestitore o curatore museale/culturale, in grado di venire incontro alla necessità sempre più sentita, di far interagire i fruitori/visitatori, attraverso esperienze multimediali mirate e suggestive, per superare la distanza che li separa dal patrimonio culturale, realizzando esperienze di visita più complete, coinvolgenti ed empatiche.

L’esperto in Multivision Design è una figura professionale chiamata a:
Progettare contenuti innovativi , multimediali e interattivi, per coinvolgere i visitatori trasmettendo loro una ricca e avvincente suggestione del patrimonio culturale e della sua valenza storica, conoscitiva e esperienziale. In quest’ambito la challenge professionale è quella di interiorizzare un contesto/scenario/luogo di interesse culturale, trovando i termini, le immagini, il respiro narrativo e la capacità di suggestione per raccontarlo in modo coinvolgente, comprensibile e stimolante. Risultato dell’attività è, in articolazioni successive (indice, piano, storyboard, bozza, stesura definitiva statica, stesura articolata con elementi interattivi, creazione di media complessi, etc.), la produzione di contenuti esplicativi strutturati nelle diverse forme previste dai nuovi media (testi, immagini, filmati, animazioni, presentazioni, ricostruzioni 3D, tracciati per audioguide satellitari, etc.). Il lavoro viene svolto con l’ausilio degli strumenti ICT propri della produzione creativa e della elaborazione multimediale, con piena autonomia e responsabilità creativa ma sotto la supervisione di esperti (culturalmente e tecnicamente senior), e comporta un lavoro in team con tecnici programmatori, grafici, etc, in quanto le produzioni contenutistiche sono generalmente prodotti complessi che prevedono l’apporto di più autori/tecnici dalle competenze complementare.
– Progettare sistemi e allestimenti museali di impatto scenografico, mediante i quali veicolare i contenuti verso i visitatori, che potranno interagire con essi.

Programma didattico (aggiornato 2017):

Unità 1 – INFORMATICA UMANISTICA
Informatica umanistica – concetti fondamentali
Intranet e Internet – le reti museali

Unità 02 – LA FIGURA PROFESSIONALE DEL MULTIVISION DESIGNER
La figura professionale del Multivision Designer
Lo scenario di riferimento.

Unità 03 – NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE ALL’AMBITO MUSEALE
La comunicazione museale. Musei e nuove tecnologie. Parte prima
La comunicazione museale. Musei e nuove tecnologie. Parte seconda Pagina
Tecnologie multimediali – mono e multitouch
Tecnologie multimediali – gli ologrammi (cenni e fondamenti tecnici)
I Virtual Book
Esempio di virtual book Pagina
Realizzare un Virtual Book

Unità 04 – SISTEMI FRUITIVI DIFFUSI. I VIRTUAL TOUR
Sistemi fruitivi diffusi. I virtual tour
Realizzare un virtual tour con Panorama Factory
Esercizio virtual tour con Panorama Factory
Creare un virtual tour Photo Sphere

Unità 05 – STRUMENTI SOFTWARE PER LA PANNELLONISTICA
Strumenti multimediali: Adobe Photoshop
Strumenti multimediali: Adobe Illustrator

Unità 05 – STRUMENTI SOFTWARE PER LA MULTIMEDIALITA’
Introduzione ad Adobe Flash
Adobe Flash – le animazioni ovvero le interpolazioni
Adobe Flash – Pulsanti di interazione

ELABORATO FINALE
L’elaborato finale o Tesi finale può essere realizzata scegliendo tra i seguenti due ambiti:
– APPROFONDIMENTO DI UN ARGOMENTO IN PARTICOLARE DEL PERCORSO FORMATIVO
– IPOTESI DI UN PROGETTO CULTURALE
Nel primo caso l’allievo può approfondire uno degli argomenti trattati nelle unità precedenti, proponendo un argomento specifico. E’ possibile scegliere una competenza o ambito in cui si pensa di poter essere maggiormente portati per formazione o esperienza personale, o per capacità e attitudini personali. La scelta dell’argomento dovrebbe essere concordata in modo preliminare con il tutor del corso.
Nel secondo caso si chiede di procedere con un’ipotesi di progetto culturale (o valorizzazione culturale) di tipo innovativo, ovvero che preveda l’uso o applicazioni di una tecnologia digitale, da realizzare in forma simulata.


video Rai solo a titolo esemplificativo e rappresentativo della tematica affrontata durante il corso
altri video correlati:
http://www.youtube.com/watch?v=9zte0vT8MaA&feature=related
http://www.youtube.com/watch?v=VogKUgmlUDY&NR=1

Sbocchi:

Dall’osservazione diretta del trand sugli allestimenti di mostre e di centri e parchi culturali, considerando il livello tecnologico raggiunto (e in continua crescita) negli allestimenti, si prevede una ricaduta occupazionale di ampio ventaglio da parte di strutture pubbliche e private operanti nei settori dei beni culturali e dell’ICT.
Questo vale sia nei luoghi che ospitano collezioni culturali (i musei, le chiese, i castelli, i palazzi, etc.) sia e soprattutto nei sistemi culturali tematici quali parchi e centri che formano i cosiddetti “parchi di esperienza”. Parchi di esperienza impliciti come per le visite a centri storici urbani ed altri luoghi di “civiltà culturale” caratterizzati da una ricca, ma difficilmente decifrabile, stratificazione di memorie storiche, documentali, letterarie e biografiche, animabili mediante le soluzioni del nuovo storytelling digitale ed espliciti come nel caso dei parchi a tema (i parchi archeologici e naturalistici, i percorsi tematici, etc., animabili mediante centri di interpretazione e soluzioni a supporto della scoperta interattiva di luoghi, segni e scenari).

Periodo: L’inizio dei corsi FAD è consecutivo all’iscrizione
Durata: La frequenza rimane attiva per 60 giorni 24h/24h ore
Orario di frequenza:
I corsi FAD non hanno orari prefissati, l’allievo può connettersi quando vuole e procedere con le lezioni in modo autonomo.
Sede didattica:
Corso di formazione a distanza (FAD)
Tipologia di corso:
Online
Numero di posti disponibili:
nessun numero minimo/massimo
Partners didattici:
DigiArt; Pragma Group;
Termine per le iscrizioni: Tre giorni prima dell’inizio del corso
Costo: € 620 (Iva compresa)
Riconoscimento del corso: Corso master di I livello. I corsi Artedata sono erogati da un Centro di Ricerca validato dal M.I.U.R. iscritto nell’Anagrafe Nazionale delle Ricerche. Al termine del corso viene rilasciato un attestato con crediti formativi (CF) conformi al Sistema europeo di crediti per l’istruzione e la formazione professionali (ECVET) e nel rispetto degli standard sanciti dal CV Europass. Decisione (CE) n. 2241/2004 GU L 390 del 21.12.2004.

                    

 

Scarica la brochure del corso in formato PDF

Consulta i feedback degli allievi che hanno già frequentato questo corso

pulsante_iscrizione

Vuoi più informazioni su questo corso? Consulta le nostre FAQ oppure contattaci

Translate »