Crowdfunding per i beni culturali

Corso intensivo sul crowdfunding nel settore culturale e no profit. Le migliori piattaforme web per il crowdfunding culturale. Casi di studio, formulari, esempi di budgeting, simulazioni.

I Beni culturali, gli eventi e il turismo culturale sono settori che oggi possono contare su forme di finanziamento innovative, oltre al fundraising, c’è il crowdfunding, ovvero il finanziamento collettivo 2.0 che grazie ai benefici fiscali previsti dell’Art-Bonus può offrire ottime opportunità alla cultura, per associazioni, fondazioni, soggetti culturali in possesso di un’idea valida che attiri interesse collettivo.
Il recente decreto legge “Art-Bonus” introduce infatti una normativa finalizzata a favorire e potenziare il sostegno del mecenatismo ai compiti di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, in capo alla Repubblica. La normativa introduce finalmente un regime fiscale agevolato in favore di chi effettua erogazioni liberali in denaro per interventi a favore della cultura e dello spettacolo. Appaiono quindi chiare le potenzialità per progetti di crowdfunding dedicati al settore dei beni culturali.
Anche le campagne di Equity Crowdfunding, che raccolgono centinaia di migliaia di euro, possono occuparsi di progetti culturali di grande portata, come quelli dedicati al restauro o alla costituzione di nuovi attrattori culturali.
Il fundraising continua a coinvolgere sempre di più il settore degli eventi culturali con campagne sempre più specializzate che prevedono il massimo della competenza da parte del fundraiser, questa nuova figura professionale sempre più ricercata nel settore artistico e culturale.
Durante questo corso intensivo saranno offerti i fondamenti operativi e gli strumenti tecnici per acquisire le competenze di base e avviare campagne di crowdfunding e fundraising.

Al termine del corso, oltre all’attestato finale, verrà dato ad ogni partecipante un kit digitale sottoforma di DVD con sitografia, slides, approfondimenti, risorse utili quali: esempi di progetti già finanziati, esempi di business plan, esempi di lettere di sponsorizzazioni e altro materiale utile a creare questo tipo di competenza.

 

Obiettivi:
Questo corso intensivo si pone l’obiettivo di concentrare, in un unico percorso didattico articolato in una sola giornata (mattina + pomeriggio), quelle nozioni essenziali legate alla competenza dei meccanismi e delle logiche di funzionamento del crowdfunding e del fundraising specificatamente nel settore artistico e culturale, per costituire le basi nozionistiche fondamentali delle nuove figure professionali del crowdfunder e del fundraiser.
Obiettivi specifici sono la creazioni di precise competenze sul:
– management economico-giuridico di base culturale
– marketing e mercato del fundraising
– budgeting

Programma didattico:

Unità n.1 – Il Crowdfunding nel settore dei beni culturali (mattina)
– Cos’è il crowdfunding: definizione, trend di raccolta fondi, tipologie
– Dal web 1.0 al web 2.0, cos’è cambiato e l’importanza delle community
– Analisi delle principali piattaforme di crowdfunding e personal fundraising  (Innamorati della Cultura; BeCrowdy; Eppela; Produzioni dal basso; ecc.)
– La nuova piattaforma LoveItaly di donation crowdfunding dedicata alla tutela e restauro dei beni culturali
– Analisi di alcuni casi di successo

– Strategie per una campagna di successo
– Le specificità dello strumento crowdfunding: progetto, relazioni, comunicazione sociale, reti sociali, ricompensa, promotori
– Il posto e la funzione del crowdfunding nel fundraising
– Esempi, casi di studio e risorse utili

Unità n. 2 – Il Fundraising per il settore dei beni culturali (pomeriggio)
– Fondamenti del fundraising
– Il fundraising online in Italia, alcuni dati e alcune osservazioni
– il fundraising per le organizzazioni di volontariato, le organizzazioni non governative, le associazioni di eventi culturali, le fondazioni culturali
– la nuova figura professionale del fundraiser: competenze e professionalità necessarie
– I mercati del fundraising, come selezionare i target
– La comunicazione fundraising oriented
– Esempi di richieste di finanziamento e sponsorizzazione
– Canali e strategie per una comunicazione culturale ottimale online e offline
– Esempi, casi di studio e risorse online

Sbocchi:
La figura professionale uscente avrà competenze adeguate nella progettazione e presentazione di progetti per il crowdfunding nel fundraising da presentare a piattaforme dedicate o direttamente ad aziende/enti sponsor. Possibili sbocchi occupazionali sono in: associazioni culturali, imprese culturali, musei, pinacoteche, gallerie, Fondazioni Culturali.

Periodo: 12 Gennaio  2018 (Matera)
Durata: 6 ore
Orario di frequenza:
mattina (10:30-13:30 e 14:30-17:30) 
Sede didattica:
 Matera
Tipologia di corso:
Intensivo
Numero di posti disponibili:
15
Partners didattici:
MEDEA
Termine per le iscrizioni: Tre giorni prima dell’inizio del corso. Salvo esaurimento posti
 Costo: € 122 
Il costo comprende: Iva, quota iscrizione e assicurazione. Data la promozione lancio in essere, per questo corso non sono applicabili ulteriori sconti. 

Docenti del corso

Francesca Abiuso Francesca Abiuso
Domenico Bennardi Domenico Bennardi

Scarica la brochure del corso in formato PDF

 Consulta i feedback degli allievi che hanno già frequentato questo corso

pulsante_iscrizione

Vuoi più informazioni su questo corso? Consulta le nostre FAQ oppure contattaci

 

 

Newsletter

Iscriviti per essere aggiornato sulle prossime edizioni dei corsi, su offerte e sconti.

Offerte e sconti

Sportello Stage

Cerca

In evidenza









novembre: 2017
L M M G V S D
« Giu    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  
Translate »